Centro di Documentazione

Gli spazi dedicati al Centro di documentazione all’interno del Museo Cambellotti sono il frutto di una riflessione sull’esigenza di raccogliere e mettere a disposizione della comunità – ricercatori, studiosi, docenti, ma anche semplici appassionati – i materiali relativi alla storia del territorio.

 

L’infrastruttura tecnologica di cui il museo si è dotato permette infatti di acquisire, organizzare e restituire nelle forme più opportune un grande numero di contenuti digitali, che si affiancano alle tradizionali opere di consultazione cartacee. Il Centro si pone come punto di riferimento per le attività di studio e ricerca sull’Agro Pontino, in stretta connessione con il Sistema integrato delle Città di Fondazione.

 

La digitalizzazione degli archivi consente – nelle sale superiori del museo – una fruizione dei documenti personalizzata in base alla tipologia di utente tramite:

 

  • Postazioni informatiche singole
  • Lavagna interattiva multimediale a disposizione dei docenti
  • Tavolo interattivo touchscreen da 85 pollici

 

Il tavolo interattivo, in particolare, permette la consultazione in grande formato e ad alta definizione delle digitalizzazioni delle opere appartenenti alla collezione Duilio Cambellotti, ai Fondi fotografici sulla Bonifica integrale e la nascita della città e – soprattutto – al Fondo Oriolo Frezzotti che comprende gli studi originali degli edifici e degli impianti urbanistici di fondazione. Un patrimonio inestimabile della città che – grazie alla possibilità di accesso fornito dalle nuove tecnologie – potrà essere conservato e preservato al meglio.

 

Completa l’offerta un allestimento comprendente le tradizionali fonti bibliografiche e i materiali d’archivio relativi alle iniziative svolte nel Museo.